GIORNI E ORARI D'APERTURA:
lunedì - martedì
pranzo (10:00 - 14:45)
mercoledì - sabato
pranzo (10:00 - 14:45)
cena (19:45 - 22:40)
domenica
(solo dicembre)
pranzo (10:00 - 14:45)

Dove siamo - vedi mappa
Dove siamo
(vedi mappa)

La Trattoria

Franco Ciminna

Anno 1944, nasce l’osteria al Ferro di Cavallo in via Venezia, nel vecchio centro storico.
Sono Franco Ciminna, titolare dal 1980 della Trattoria al Ferro di Cavallo, coadiuvato dai miei figli Giuseppe e Valerio.
Il papà Giuseppe, conosciuto come Pinuzzo, è stato il fautore di questa attività. Papà, prima di cominciare codesta attività lavorava in una fabbrica di cassette di legno che servivano per essere riempite dei nostri meravigliosi agrumi che si esportavano nel Nord Italia. Tale lavoro andò in contro ad una grave crisi, perché la guerra dal 1940 al 1944 aveva rovinato e distrutto tutte le strade e le linee ferrate che servivano a trasportare i nostri prodotti.
Papà, non sopportando l’idea di rimanere disoccupato, venne ad impiegarsi in questo locale come garzone a 1000 lire settimanali, e siamo nel 1944.
Nel frattempo, per arrotondare la paga, si destreggiò in cucina e cominciò a fare qualche cibo cotto, come menù d’allora: fagioli con sedano, fave con verdura, polpette di sarde, tutti piatti che ora sono il nostro fiore all’occhiello di ristorazione, ma che allora era il cibo delle persone più povere che non potevano permettersi di mangiare la carne perché costava più cara. Era il dopoguerra e c’era molta povertà. Poi, negli anni a venire fino ad oggi coadiuvato da Giuseppe e Valerio miei figli, abbiamo ristrutturato il locale, adeguandolo alle norme igieniche-sanitarie, lasciandolo nel suo complesso rustico, ma arricchendo il menù con tante nuove pietanze e manicaretti cucinati in modo delizioso.
I nostri fiori all’occhiello sono sempre le pietanze antiche come il bollito di vitello, la caldume in brodo, le polpette di carne, ecc.

 

In 1944 the “Osteria al Ferro di Cavallo” opened its doors right in the historical centre of Palermo.
I am Franco Ciminna, owner since 1980 of the “Trattoria al Ferro di Cavallo”, assisted by my sons Giuseppe and Valerio.
My father Giuseppe, known as Pinuzzo, started this business. But before starting it he used to work in a factory which made wooden crates.
These crates were filled with Sicily’s wonderful citrus fruits which were sent to the north of Italy.
Unfortunately, this kind of work hit a serious downturn due to the 2nd World War. Indeed, all the roads and railtracks which were used to transport the products from the south of Italy to the north were destroyed in the bombings between 1940-1944.
My father couldn’t bear the idea of being unemployed so he accepted a job as a waiter with weakly pay of a 1’000 lira and this was in 1944.
In the meantime, to make both ends meet, he started helping in the kitchen by cooking some of those days typical dishes: beans and celery, broad beans and vegetables, sardine meatballs. All these dishes are now the pride and glory of our catering but in those days they were the normal food that poor people ate as they couldn’t afford to eat meat which was much more expensive.
Poverty was everywhere in those post-war years.
Since then and up until now, with the help of my sons Giuseppe and Valerio we restaured and adapted the premises to our modern day hygienic and sanitary standards.
However, leaving its primary rustic touch but enriching the menu with many delicious typical and traditional dishes, such as boiled veal, meatballs in tomato sauce, etc.