GIORNI E ORARI D'APERTURA:
lunedì - martedì
pranzo (10:00 - 14:45)
mercoledì - sabato
pranzo (10:00 - 14:45)
cena (19:45 - 22:40)
domenica
(solo dicembre)
pranzo (10:00 - 14:45)

Dove siamo - vedi mappa
Dove siamo
(vedi mappa)

piatti tipici

macco di fave (màccu di favi)

  • - gr. 500 di fave secche
  • - 1 cipolla
  • - 2 carote
  • - 1 costa di sedano
  • - 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  • - olio di oliva
  • - 1 spicchio di aglio
  • - sale
  • - pepe

Ricetta per 4 persone.

Lasciare le fave secche in un recipiente con acqua per un'intera notte. Tenere presente che, durante la notte, le fave cresceranno di volume.
L'indomani mettere in una pentola con dell'acqua le fave, la cipolla, le carote, la costa di sedano ed un mazzetto di finnocchietto selvatico precedentemente lavato.
Portare quindi ad ebollizione.
Sull'acqua potrebbe formarsi una schiuma bianca che dovrà essere rimossa con una schiumarola.
A questo punto aggiungere il sale e continuare la cottura a fuoco basso per 3-4 ore fino alla completa cottura delle fave.
Togliere tutti gli ingredienti conservando il brodo di cottura.
In un altro tegame preparare un soffritto con l'olio e l'aglio. Appena pronto aggiungere le fave scolate e, a discrezione, anche le altre verdure lessate.
Con un frullatore ad immersione frullare tutto fino ad ottenere una crema omogenea.
Se necessario aggiungere sale e se si decide di mangiare il macco con della pasta, cuocerla direttamente nella crema aggiungendo del brodo di cottura per allungare il macco se troppo denso.
Mescolare continuamente per evitare che il macco si attacchi alla pentola.
Servire caldo, con o senza pasta, con un filo d'olio a crudo ed una spolverata di pepe.

Nota:
questa pagina contiene una ricetta tipica siciliana messe a disposizione dei visitatori del sito, non si tratta di un piatto presente nel menù della trattoria Ferro di Cavallo.
Per ogni esigenza particolare potete contattarci e faremo il possibile per accontentare le vostre richieste.