GIORNI E ORARI D'APERTURA:
lunedì - martedì
pranzo (10:00 - 14:45)
mercoledì - sabato
pranzo (10:00 - 14:45)
cena (19:45 - 22:40)
domenica
(solo dicembre)
pranzo (10:00 - 14:45)

Dove siamo - vedi mappa
Dove siamo
(vedi mappa)

piatti tipici

bucce di arance candite (zucchero o cioccolato)

  • - 10 arance non trattate dalla buccia spessa
  • - gr. 800 zucchero
  • - ml. 400 acqua
  • - zucchero semolato
  • - cioccolato (fondente, al latte o bianco)

 

Preparazione classica (lunga)

Dopo aver lavato le arance, tagliarne la scorza in strisce di almeno un centimetro di larghezza (seguendo il verso degli spicchi); lasciarle a bagno in acqua fredda per 3 giorni cambiando l’acqua 2-3 volte al giorno per far perdere l’amaro contenuto nella buccia.
Una volta trascorsi i 3 giorni, preparare uno sciroppo sciogliendo 2 parti di zucchero (gr. 800) in 1 di acqua (ml. 400) in un capiente tegame; aggiungere le bucce di arance e portare ad ebollizione lasciando bollire per un paio di minuti.
Al termine scolare le bucce (conservando lo sciroppo per un utilizzo successivo) adagiandole su una leccarda (o griglia) e lasciandole ad asciugare per un intero giorno.

Il giorno successivo ripetere l'operazione immergendo nuovamente le bucce trattate nello sciroppo utilizzato il giorno prima e portando di nuovo ad ebollizione per 2 minuti; successivamente far asciugare per altre 24 ore come già fatto il giorno prima.
Ripetere quando sopra descritto per altre 2 volte ricordando, ogni volta, di lasciar riposare le bucce trattate per 24 ore.

A questo punto le scorze di arancia candite saranno pronte.
E' possibile consumarle così, a temperatura ambiente, oppure ricoprendole prima di zucchero semolato o cioccolato.

Se si desidera ricoprire le scorze di arance candite con zucchero semolato lo si dovrà fare l’ultimo giorno di trattamento; una volta adagiate le bucce trattate sulla leccarda ad asciugare, queste andranno fatte rotolare nello zucchero semolato prima che siano completamente asciutte facendo in modo che lo zucchero si attacchi bene su tutta la superficie.

Se invece si desidera ricoprirle di cioccolato (fondente, al latte o bianco) è sufficiente sciogliere quest'ultimo a bagnomaria intingendovi successivamente le scorze ormai completamente asciutte adagiandole, infine, su di un foglio di carta forno ad asciugare.

 

Preparazione rapida

Tagliare a striscioline le bucce delle arance già lavate riponendole successivamente in un tegame pieno d'acqua; far bollire per 2 minuti dopodiché lasciare raffreddare il tutto.
Una volta raffreddato buttare l‘acqua e ripetete l’operazione per altre 2 volte al fine di togliere l’amaro delle bucce.

Al termine della terza bollitura scolare l’acqua in eccesso e pesare le bucce; preparare in un tegame uno sciroppo composto da una parte di zucchero ed una di acqua aventi lo stesso peso delle bucce scolate (per esempio, per 100 grammi di bucce scolate utilizzare 100 grammi di acqua e 100 grammi di zucchero).
Lasciar cuocere le bucce nello sciroppo sino alla completa asciugatura di quest'ultimo facendo però attenzione a non far caramellare lo zucchero che non deve arrivare a scurirsi, ma solo addensarsi.

Terminata la cottura disporre le bucce su una leccarda ad asciugare; se lo desidera si può procedere ad immergerle nello zucchero semolato (prima che siano completamente asciutte) oppure nel cioccolato fuso (quando saranno completamente asciutte).

E' possibile conservare, per alcuni mesi, le scorze di arance candite all'interno di barattoli di latta o di vetro.

 

Nota:
questa pagina contiene una ricetta tipica siciliana messe a disposizione dei visitatori del sito, non si tratta di un piatto presente nel menù della trattoria Ferro di Cavallo.
Per ogni esigenza particolare potete contattarci e faremo il possibile per accontentare le vostre richieste.